Hot Best Seller

Graphic novel is dead

Availability: Ready to download

GRAPHIC NOVEL IS DEAD è il nuovo libro a fumetti di Davide Toffolo, uno fra i più importanti autori di fumetto italiani e voce e chitarra del gruppo rock “Tre allegri ragazzi morti”. In questa sua autobiografia illustrata e fotografica, il fumetto e la musica si incontrano per la prima volta nell’opera più intima dell’autore di Pordenone. 140 tavole, suggestive come canzoni GRAPHIC NOVEL IS DEAD è il nuovo libro a fumetti di Davide Toffolo, uno fra i più importanti autori di fumetto italiani e voce e chitarra del gruppo rock “Tre allegri ragazzi morti”. In questa sua autobiografia illustrata e fotografica, il fumetto e la musica si incontrano per la prima volta nell’opera più intima dell’autore di Pordenone. 140 tavole, suggestive come canzoni, raccontano i pezzi di un’esistenza speciale. La rappresentazione fotografica ci restituisce Davide che suona negli stadi italiani, nella sua veste pubblica di Eltofo, il cantante vestito da Yeti del gruppo Art Rock Tre allegri ragazzi morti. Davide diventa poi fumetto nell’intima identità di Davide Toffolo, a casa, impegnato a disegnare e a capire il mondo e se stesso. A fargli visita nella sua casa laboratorio persone reali, fantasmi del passato e affetti che non ci sono più. Con lui Andy Kaufman, suo oracolo personale, e Pepito, la sua “spalla comica”, un piccolo pappagallo domestico, che lo accompagna nel suo viaggio interiore e in un passato talvolta doloroso e che offrirà alla fine del racconto un divertente colpo di scena. Si ride e si piange, nel nuovo libro di Davide Toffolo. Come anche nella vita reale. In questo suo ultimo lavoro Toffolo ha collaborato con la fotografa Cecilia Ibanez, che lo ha seguito nell’ultimo tour negli stadi con Jovanotti e al Comicon di Napoli. Il colore e la supervisione del lavoro sono a cura di Alessandro Baronciani.


Compare

GRAPHIC NOVEL IS DEAD è il nuovo libro a fumetti di Davide Toffolo, uno fra i più importanti autori di fumetto italiani e voce e chitarra del gruppo rock “Tre allegri ragazzi morti”. In questa sua autobiografia illustrata e fotografica, il fumetto e la musica si incontrano per la prima volta nell’opera più intima dell’autore di Pordenone. 140 tavole, suggestive come canzoni GRAPHIC NOVEL IS DEAD è il nuovo libro a fumetti di Davide Toffolo, uno fra i più importanti autori di fumetto italiani e voce e chitarra del gruppo rock “Tre allegri ragazzi morti”. In questa sua autobiografia illustrata e fotografica, il fumetto e la musica si incontrano per la prima volta nell’opera più intima dell’autore di Pordenone. 140 tavole, suggestive come canzoni, raccontano i pezzi di un’esistenza speciale. La rappresentazione fotografica ci restituisce Davide che suona negli stadi italiani, nella sua veste pubblica di Eltofo, il cantante vestito da Yeti del gruppo Art Rock Tre allegri ragazzi morti. Davide diventa poi fumetto nell’intima identità di Davide Toffolo, a casa, impegnato a disegnare e a capire il mondo e se stesso. A fargli visita nella sua casa laboratorio persone reali, fantasmi del passato e affetti che non ci sono più. Con lui Andy Kaufman, suo oracolo personale, e Pepito, la sua “spalla comica”, un piccolo pappagallo domestico, che lo accompagna nel suo viaggio interiore e in un passato talvolta doloroso e che offrirà alla fine del racconto un divertente colpo di scena. Si ride e si piange, nel nuovo libro di Davide Toffolo. Come anche nella vita reale. In questo suo ultimo lavoro Toffolo ha collaborato con la fotografa Cecilia Ibanez, che lo ha seguito nell’ultimo tour negli stadi con Jovanotti e al Comicon di Napoli. Il colore e la supervisione del lavoro sono a cura di Alessandro Baronciani.

30 review for Graphic novel is dead

  1. 4 out of 5

    Suni

    L'autobiografia a fumetti (e qualche foto) di Davide Toffolo. Non è per niente una narrazione lineare come mi aspettavo, anzi, è un susseguirsi di brevissime scene, alcune realistiche altre surreali: Toffolo spazia dalla quotidianità col pappagallino Pepito ai dialoghi col padre morto a cui "presta" la faccia di Pasolini, dalle donne che si porta a letto (carrellata notevole, non c'è che dire) all'immedesimazione in Darwin o in un campione di wrestling del futuro, senza tralasciare ricordi e aned L'autobiografia a fumetti (e qualche foto) di Davide Toffolo. Non è per niente una narrazione lineare come mi aspettavo, anzi, è un susseguirsi di brevissime scene, alcune realistiche altre surreali: Toffolo spazia dalla quotidianità col pappagallino Pepito ai dialoghi col padre morto a cui "presta" la faccia di Pasolini, dalle donne che si porta a letto (carrellata notevole, non c'è che dire) all'immedesimazione in Darwin o in un campione di wrestling del futuro, senza tralasciare ricordi e aneddoti legati alla sua carriera parallela di frontman dei Tre allegri ragazzi morti e soprattutto i momenti più malinconici in cui soffre per la mancanza della figlia che non vede da anni. Mi è piaciuto e ho apprezzato che il conflitto tra personaggio pubblico e persona schiva nata e abituata a stare in una piccola città non venga risolto, nonostante la premessa lo facesse supporre. Ma sarebbe stato troppo facile.

  2. 4 out of 5

    Valeria

    Boh.

  3. 4 out of 5

    Francesca

    Molto carino, una lettura divertente e breve

  4. 5 out of 5

    Soobie's scared

    Bah... Più che una biografia, si tratta di una serie di tavole semi-indipendenti tra di loro che sono state casualmente stampate insieme. L'ho letto perché Toffolo è pordenonese come me. Campanilismo^3. Ho letto Carnera: La montagna che cammina e non mi aveva entusiasmato più di tanto. Così come Piera degli Spiriti e altre storie. Il tratto è un po' povero, la storia un po' così... Però ho trovato il volumetto in biblio - anzi ho convinto la bibliotecaria a comprarlo - e ho deciso di leggerlo. Ma Bah... Più che una biografia, si tratta di una serie di tavole semi-indipendenti tra di loro che sono state casualmente stampate insieme. L'ho letto perché Toffolo è pordenonese come me. Campanilismo^3. Ho letto Carnera: La montagna che cammina e non mi aveva entusiasmato più di tanto. Così come Piera degli Spiriti e altre storie. Il tratto è un po' povero, la storia un po' così... Però ho trovato il volumetto in biblio - anzi ho convinto la bibliotecaria a comprarlo - e ho deciso di leggerlo. Ma probabilmente non è roba per me. Troppo concettuale. La cosa più bella, però, sono le foto fatte ai concerti con Toffolo vestito da Yeti e circondato dai fan. Anyway, Pordenone does it better!! ^__^

  5. 5 out of 5

    Davide Genco

    Il tempo di lettura di questa post-graphic novel è coinciso con l'ascolto integrale dell'ultimo album dei Tre Allegri Ragazzi Morti, il che ha dato all'esperienza un senso abbastanza totalizzante. Si tratta davvero del racconto più intimo dell'autore, che si palesa mediante un flusso di coscienza illustrato composto da frammenti sia biografici che visionari, connotati a loro volta da differenti registri stilistici, fra i quali anche l'interessante utilizzo della fotografia (quasi come a testimon Il tempo di lettura di questa post-graphic novel è coinciso con l'ascolto integrale dell'ultimo album dei Tre Allegri Ragazzi Morti, il che ha dato all'esperienza un senso abbastanza totalizzante. Si tratta davvero del racconto più intimo dell'autore, che si palesa mediante un flusso di coscienza illustrato composto da frammenti sia biografici che visionari, connotati a loro volta da differenti registri stilistici, fra i quali anche l'interessante utilizzo della fotografia (quasi come a testimoniare che il racconto di sè in quest'epoca in cui la realtà è iperdocumentata non può prescindere dal resoconto digitale). Preferisco in genere il Toffolo delle storie poetiche, adolescenziali e sognanti, ma da estimatore della sua opera ho comunque molto apprezzato questa incursione nel suo privato delicata e al tempo stesso spietatamente sincera.

  6. 5 out of 5

    Silviia

    Me lo aspettavo molto diverso questo fumetto, anche se in verità non ho mai letto nulla di questo autore, nel complesso un'insieme di strisce che fanno da autobiografia, sicuramente non convenzionale. Me lo aspettavo molto diverso questo fumetto, anche se in verità non ho mai letto nulla di questo autore, nel complesso un'insieme di strisce che fanno da autobiografia, sicuramente non convenzionale.

  7. 4 out of 5

    Raskol Nikov

    Leggevo "Il Re Bianco" e dicevo: "Toffolo, non mi freghi.." ho letto "Pasolini" e ho pensato: "guarda forse mi freghi, ma solo un pochino" ...e adesso questo. OCCHEI OCCHEI MI FREGHI E MI STRAFREGHI TOFFOLO BRUTTO B******O Leggevo "Il Re Bianco" e dicevo: "Toffolo, non mi freghi.." ho letto "Pasolini" e ho pensato: "guarda forse mi freghi, ma solo un pochino" ...e adesso questo. OCCHEI OCCHEI MI FREGHI E MI STRAFREGHI TOFFOLO BRUTTO B******O

  8. 4 out of 5

    Giorgio Palumbo

    commovente. epico. a suo modo rivoluzionario

  9. 5 out of 5

    Edward Lebowski

    "Ogni riferimento a fatti, cose o persone NON è puramente casuale" Almeno ora so che quella matita blu non la usa solo per fare il bullo. "Ogni riferimento a fatti, cose o persone NON è puramente casuale" Almeno ora so che quella matita blu non la usa solo per fare il bullo.

  10. 5 out of 5

    Si San

  11. 4 out of 5

    Arcticalandia

  12. 5 out of 5

    Nathalia K.

  13. 5 out of 5

    Chiara Vecchiato

  14. 4 out of 5

    Tiziana

  15. 5 out of 5

    Marco

  16. 4 out of 5

    Anna

  17. 4 out of 5

    Tamara

  18. 4 out of 5

    Elena Faba

  19. 5 out of 5

    Matteo Tortelli

  20. 5 out of 5

    Pepe

  21. 4 out of 5

    Francesco Gulina

  22. 4 out of 5

    Fernanda

  23. 5 out of 5

    Laura sottolasedia

  24. 5 out of 5

    Mimi

  25. 4 out of 5

    marta

  26. 5 out of 5

    Daniela

  27. 4 out of 5

    BrbsG

  28. 5 out of 5

    Marimimi

  29. 5 out of 5

    Giulia

  30. 5 out of 5

    Lorenzo Valcelli

Add a review

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading...
We use cookies to give you the best online experience. By using our website you agree to our use of cookies in accordance with our cookie policy.